Categorie
Università

Come studiare per un esame universitario

La sessione è alle porte e, come dicono Benji e Fede, sale l’ansia così in fretta. Sì, perché studiare per un esame dell’università non è facile perché i professori vogliono che gli studenti arrivino non preparatissimi ma di più. E via con la Bialetti da 10 tazze già da prima mattina cercando di studiare bene. Come dici? Sei proprio giù di morale a causa dell’esame? Forse dovresti leggere questa guida in cui ti aiuto a studiare per un esame universitario.

Frequentare i corsi

Per prepararsi alla sessione degli esami universitari è utilissimo frequentare i corsi e andare a lezione regolarmente. Normalmente ogni giorno, la mattina o il pomeriggio, si tengono le lezioni che per ogni materia durano dalle 2 alle 3 ore. La cosa più importante da fare è quella di mantenere alta l’attenzione evitando le distrazioni che si annidano dietro l’angolo. Evita di uscire sempre e sfrutta i pochi minuti della pausa per svagarti un po’.

Studiare la mattina

Secondo alcuni studi uno dei momenti migliori della giornata per studiare per un esame universitario è la mattina. Infatti in questo momento del giorno la mente è libera da ogni pensiero. Quindi, dopo aver fatto una buona colazione mangiando anche della frutta, non ti resta altro che iniziare a studiare. La sera, invece, è un momento che dovrebbe essere dedicato al relax a meno che non si tratti del giorno prima dell’esame e qui bisogna darci dentro.

Fare una breve pausa

Sappiamo tutti che studiare è molto difficoltoso e questa difficoltà varia a seconda della materia. Infatti ci sono materie più di difficili di altri e si questo non c’è assolutamente dubbio. In ogni modo bisogna prendersi una pausa che, però, non duri troppo. Bastano 5 o 10 minuti di pausa e il gioco è fatto. Attenzione a non fare una pausa interminabile altrimenti rischi di non studiare più niente.

1 risposta su “Come studiare per un esame universitario”